Risotto dea Badessa: ma quali fegatini e durelli???


Risotto dea BadessaSul giornale di Vicenza del 5 ottobre 2014 è apparso un articolo sulla recente Festa del Riso ove al Risotto dea Badessa sono stati aggiunti nuovi ingredienti, di cui nemmeno le cuoche, gelose custodi dell’antica ricetta segreta, erano a conoscenza.

Un bell’articolo che parlava della tradizione, della coltivazione, dei produttori e del Presidio Slow Food, uno dei pochi del Veneto, poi della cena di gala col Riso Venere e ovviamente del famoso “Risotto dea Badessa”.

Qui il Giornale ha ripescato un articolo di un anno fa, dove un noto personaggio del paese millantava la conoscenza della ricetta, mettendo tra i presunti ingredienti svelati anche “fegatini” e “durelli”. Viene da pensare che si riferisse, forse, ad un fantomatico risotto “dell’Abbadessa” che magari egli serviva nell’omonima Osteria…

Nulla a che vedere col nostro “Risotto dea Badessa” la cui ricetta, ricordiamo è segreta e tale deve rimanere. Non potendo ovviamente rivelare cosa c’è nel Risotto, ci sentiamo a questo punto di dover dire cosa invece non c’è: ebbene non ci sono fegatini, non ci sono durelli, non ci sono rognoni o qualsivoglia altra tipologia di frattaglia che si possa pensare.

Oltre al pregiato Riso del territorio ci sono solo ingredienti di tutti i giorni, semplici e genuini; il vero segreto sta nella preparazione, nel sapiente dosaggio, nei prodotti di primissima qualità, come del resto tutti quelli dello stand gastronomico, nella perfetta cottura e nei grandi quantitativi che la cucina sforna con maestria, passione e precisione senza lasciare nulla al caso.

Per il prossimo articolo suggeriamo al giornalista di interpellare direttamente i responsabili della cucina, che saranno ben lieti di offrire la loro intervista, senza peraltro rivelare la ricetta, anziché ripercorrere vecchi articoli con dichiarazioni di persone che nemmeno figurano tra i collaboratori della Festa del Riso.

Chiudiamo dando quindi appuntamento a tutti per la 29ª Festa del Riso nel 2015, come sempre la terza domenica di settembre, invitando a degustare il Risotto dea Badessa in piena tranquillità.

Arrivederci.
Il Comitato Festa del Riso