Il Via alla prima edizione di Risottando


L’Amministrazione Comunale di Grumolo delle Abbadesse e il Comitato Festa del Riso hanno organizzato la giornata “Risottando” per domenica 31 maggio 2015.

Questa bella giornata primaverile si è articolata in 2 momenti: nel primo, iniziato alle ore 8.30 del mattino, l’Amministrazione ha presentato alla cittadinanza il tratto del percorso realizzato nell’ambito del PIA-R nel nostro territorio.

Il PIA-R è il un Progetto Integrato d’Area della media pianura vicentina, iniziato nel 2008, che prevede la valorizzazione dei nostri territori agricoli mantenendone le tradizioni e la cultura rurale.

All’interno di questo progetto è stato realizzato un percorso ciclo-pedonale di 45 km tra i comuni di Camisano Vicentino (comune capofila), Gazzo Padovano, Grisignano di Zocco, Grumolo delle Abbadesse, Quinto Vicentino e Torri di Quartesolo inaugurato di volta in volta in volta nei 6 comuni.

La presentazione del percorso è avvenuta tramite una camminata, divisa in due itinerari da 5 e 9 km, che si sono differenziati non prima del taglio del nastro, e successivo ristoro, presso il bed&breakfast “La Risarona”. Qui il Sindaco Flavio Scaranto, in un breve discorso alla presenza di diverse personalità dei comuni circostanti, della Provincia e della Regione, ha ricordato il “metro cubo di carte” che sono servite a mettere d’accordo tutti gli enti che hanno collaborato a questa realizzazione, constata di “7 anni di scartoffie e 6 mesi di lavoro effettivo” ma si è detto felice del risultato ed ha auspicato nuove collaborazioni intercomunali volte a valorizzare il nostro territorio.

La camminata, messa in sicurezza grazie alla collaborazione della Protezione Civile, è poi ripresa terminando in piazza Giovanni XXIII a Grumolo, dove il Comitato Festa del Riso aveva organizzato un pasto caldo per coloro che volevano fermarsi a pranzo.

Il pranzo, secondo momento della giornata, ha avuto un menù che comprendeva tra le altre cose l’ormai leggendario “Risotto dea Badessa” con l’aggiunta dei “bisi” di Lumignano, ma anche un risotto con gli asparagi De. Co di Marola; il riso era inoltre tutto dei nostri risicoltori: insomma, una manifestazione culinaria che, come il PIA-R, si è posta come scopo la valorizzare delle ricchezze del nostro territorio.

La giornata è stata disturbata solo parzialmente da un po’ di pioggia alla partenza della camminata e dagli inevitabili “aggiustamenti di tiro” organizzativi da farsi, essendo questo tipo di iniziativa inedita. Ciò nonostante, si calcola che abbiano partecipato circa 250 persone tra la camminata e il pranzo.

L’Amministrazione si augura dunque di poter proseguire la collaborazione con il Comitato Festa del Riso perché, in fondo, perseguiamo lo stesso scopo: valorizzare il nostro territorio e adeguarsi alle nuove sfide che ci si pongono, perché come ci insegna la persistente crisi esse saranno diverse da quelle di ieri, ma anche da quelle di domani, e solo collaborando potremmo venirne fuori.

Il Consigliere Delegato alla Comunicazione, Alessandro Andriolo

risottando